La figura dell’Exim Manager spiegata da IMIT

La norma tecnica UNI sulla figura professionale in inchiesta pubblica finale fino al 15 maggio 

Fino al 15 maggio è possibile inviare i propri commenti al progetto di norma UNI1607124
Attività professionali non regolamentate ‐ Manager Esperto di Processi di Import/Export ed Internazionalizzazione (EXIM Manager) ‐ Requisiti di conoscenza, abilità, autonomia e responsabilità”.

Sta infatti per terminare la fase di inchiesta pubblica finale durante la quale è possibile raccogliere i commenti degli operatori e ottenere il consenso più allargato possibile prima che il documento diventi una norma UNI a tutti gli effetti.

Il progetto di norma stabilisce i requisiti in termini di competenze richiesti per la certificazione dell’EXIM Manager, il manager esperto di processi di Import/Export e internazionalizzazione che sta diventando sempre più importante per le organizzazioni. Questa figura professionale ha il delicato compito di analizzare, selezionare e sviluppare il mercato estero delle imprese, identificando le strategie più efficaci per l’ingresso e il consolidamento della presenza in ambito internazionale dell’organizzazione per cui presta servizio.

David Doninotti, segretario generale di Italian Managers for International Trade (IMIT), esperto del gruppo di lavoro UNI spiega che “la futura norma UNI servirà soprattutto a mettere ordine e a fare chiarezza in un mercato in cui purtroppo alcuni vantano competenze che non hanno: la certificazione sulla base della nuova norma UNI permetterà quindi ai professionisti e ai manager di avere una carta in più per distinguersi da chi non ha realmente queste competenze”.

Guarda l’intervista di David Doninotti

Per partecipare all’inchiesta pubblica finale clicca qui e inserisci nel form il codice progetto: UNI1607124.

Cerca